.

Il blog di Lorenzo Mercurio
CULTURA
9 settembre 2010
Simbologia delle carte siciliane

Chi sa darmi delle indicazioni bibliografiche o di altro tipo per comprenderne il significato?

E' interessante osservare non solo i semi veri e propri delle carte ma anche tutti quei simboli che alcune di esse riportano in più. Li elenco:

1) aquila sull'asso di denari;

2) testa di Vittorio Emanuele II sul 2 di denari;

3) trinacrie e uomo con cappello e ventaglio e scatola in mano sul 3 di denari;

4) biga sul 5 di denari;

5) putti sull'asso di coppe;

6) pesce sul 2 di coppe;

7) casa sul 3 di coppe;

8) donna e uomo in duello, con ai piedi lo stemma Sabaudo, sul 4 di coppe;

9) oggetto che non riesco ad individuare sul 5 di coppe;

10) veliero sul 6 di coppe;

11) donna con cesto sulla testa sul 7 di coppe;

12) casa sull'asso di spade;

13) cane sul 2 di spade;

14) calice (o bicchiere) sul 3 di spade;

15) cane seduto che tiene un 'setebello' sul 4 di spade;

16) cane con lettera in bocca sul 5 di spade;

17) veliero sul 6 di spade;

18) piccola anfora per l'acqua sul 7 di spade;

19) ramo con due foglie sull'asso di bastoni;

20) casa sul 2 di bastoni;

21) bicchiere sul 7 di bastoni.

 

I semi con il maggior numero di simboli 'extra' sono quelli delle coppe e delle spade, i quali presentano un riferimento simbolico particolare in ogni carta fino al 7. Donna, cavallo e re non presentano simbologie particolari in alcun seme.

Il pesce compare una volta sola (2 di coppe), come una volta compaiono la biga (5 di denari), l'aquila (asso di denari), i putti (asso di coppe), la donna con cesto sulla testa (7 di coppe), l'omino con cappello e ventaglio e scatola in mano (3 di denari), le trinacrie (3 di denari), l'anfora per l'acqua (7 di spade), il ramo con due foglie (asso di bastoni) e donna e in duello con stemma Sabaudo (4 di coppe), le teste di Vittorio Emanuele II (2 di denari), come anche un oggetto di cui non comprendo la forma (5 di coppe).

Il bicchiere (o calice) compare due volte (3 di spade e 7 di bastoni), come due volte compare il veliero (6 di coppe e 6 di spade).

Più volte (ben tre volte) compaiono la casa (3 di coppe, asso di spade e 2 di bastoni) e il cane (2 di spade, 4 di spade e 5 di spade); in una di queste ultime (4 di spade) il cane è seduto e tiene con la zampa destra un 'settebello', mentre nelle altre o è semplicemente sulle quattro zampe (2 di spade) o porta una lettera in bocca (5 di spade).


Ringrazio chiunque voglia aiutarmi.





permalink | inviato da Laurentius il 9/9/2010 alle 0:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 182682 volte


 



gestione della conoscenza
geo

 


Questo logo è protetto da licenza Creative Commons, come specificato qui di seguito.
Licenza Creative Commons
Logo Laurentius - Lorenzo Mercurio by Lorenzo Mercurio - Laurentius is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at a1.l3-images.myspacecdn.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://laurentius.ilcannocchiale.it.

Licenza Creative Commons
BLOG - http://laurentius.ilcannocchiale.it by Lorenzo Mercurio is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at laurentius.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://laurentius.ilcannocchiale.it
TUTTE LE OPERE SCRITTE DI QUESTO BLOG SONO SOTTO LICENZA CREATIVE COMMONS; GLI ARTICOLI QUI PRESENTI COPIATI IN ALTRI LUOGHI DEVONO RIPORTARE LA FONTE ED E' VIETATA LA LORO REVISIONE, MANOMISSIONE O UTILIZZO A SCOPO DI LUCRO

 

BIO

Laureato in Antropologia Culturale ed Etnologia specialistica, ha collaborato con diverse associazioni nei campi del turismo (e in particolar modo del turismo accessibile), delle attività sociali legate all’insegnamento (all’interno di un progetto comunale relativo alla legge 285/97) e della programmazione e organizzazione di attività culturali.

Ha aderito al programma di incontri organizzato dalla Fondazione Ignazio Buttitta e dall’Officina di Studi Medievali di Palermo sull’argomento Santi, santuari e pellegrinaggi, partecipando anche ai tre giorni di seminari programmati tra l’agosto e il settembre 2011 preso San Giuseppe Jato e San Cipirello.

Si interessa allo studio di simboli legati all’identità siciliana (quali il triskelés, i vessilli o le bandiere storiche) ma anche ai processi culturali e comunicativi che si sviluppano all’interno della società contemporanea.

Ha partecipato, con l'associazione ItiMed, alla raccolta di documentazioni e informazioni tramite sopralluoghi circa il censimento di alcuni dei santuari cristiani presenti sul territorio siciliano.

Ha svolto mansioni di grafico pubblicitario presso la ditta Lo Bono Pubblicità & Comuncazione di Termini Imerese e presso la Tipografia dell'Università di Palermo.