.
Annunci online

Laurentius
Il blog di Lorenzo Mercurio


Diario


25 gennaio 2009

I Tamil di Palermo chiedono solidarietà

Stamattina padre Victor Jayasingham (il sacerdote cattolico responsabile della comunità tamil della chiesa di Santa Ninfa dei Crociferi di Palermo) mi ha chiesto di correggere un volantino che la comunità tamil palermitana intera ha intenzione di ditribuire per la città di Palermo:



I Tg hanno recentemente parlato di una svolta importante della ultraventennale guerra in Sri Lanka, grazie ad una incursione dai riscontri particolarmente positivi dell'artiglieria governativa contro le LTTE (Liberation Tigers of Tamil Eelam, le Tigri Tamil), parlandone come fosse un altro duro colpo al 'terrorismo', il cui significato non è effettivamente univoco come vorrebbero far credere i soliti e manipolati mass media, magari diretti anche da incompetenti. Quella in Sri Lanka è una guerra reale, di cui solo raramente, come in questo caso, si parla sui più gettonati mezzi di comunicazione di massa. E se vengono denunciate le illegittime bombe 'a grappolo' di Israele contro la Palestina (notizia che gli stessi telegiornali riportano, giustamente, in continuazione), mi chiedo come mai nessuno parli di quelle stesse bombe 'a grappolo' che vengono gettate indebitamente sulla popolazione tamil, nel Nord e nell'Est dell'Isola asiatica. Ebbene, la comunità tamil di Palermo non ci stà a far passare la propria gente per un gruppo di terroristi e per i 'cattivi' di turno, tirati in ballo soltanto quando si tratta di esemplificare in maniera generica la figura del 'terrorista'. Sangar, il primo combattente delle Tigri Tamil morto a causa della guerra appena scoppiata, nel 1982, è venerato come eroe tamil, e la sua immagine è portata in processione al tempio induista di Palermo per la commemorazione della sua morte: chi ci dà il diritto di giudicare, in casi come questo, chi sia il 'buono' e chi il 'cattivo'? La guerra srilankese non è che il risultato del colonialismo europeo ed ora, proprio noi europei (o presunti tali, ed annovero anche gli statunitensi, in particolar modo), ci arroghiamo il diritto di additare una reazione all'oppressione portata proprio da noi come un atto terroristico, con tutte le accezioni negative che il termine porta con sé.

Riporto uno scritto di Thayraj, il primo ragazzo tamil laureatosi a Palermo, in Lingue:

<<Tamil Eelam: I Tamil vogliono la Pace, non la guerra! Lottiamo per i nostri diritti fondamentali…
Il Kosovo è un paese tre volte piccolo del Tamil Eelam, è diventato indipendente! Allora, i Tamil dell’isola del Ceylon sono più di 9.000 000 (Milioni)! I Tamil vogliono solo l’autoderminazione del proprio destino, è una lotta per la liberazione della patria tamil, non è una lotta terroristica e sono stati massacrati più di 80.000 tamil civili. Noi siamo i terroristi, ne siete sicuri? Vi sembra una cosa sbagliata difendere i propri conterranei dal genocidio, Ditemi!!!>>.




permalink | inviato da Laurentius il 25/1/2009 alle 17:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre        aprile
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Storia
Letteratura
Musica
Ricerca e studi
Pillole
Politica
Babbìo...
Lavoro
Fotografia

VAI A VEDERE

MySpace MUSICA di Lorenzo Mercurio
Canale YouTube di Lorenzo Mercurio
Book foto-grafico di Lorenzo Mercurio
Fondazione Ignazio Buttitta
Lettere e Filosofia, Palermo
Villa del Casale di Piazza Armerina
Sito ufficiale della Santa Sede



 



gestione della conoscenza
geo

 


Licenza Creative Commons
Logo Laurentius - Lorenzo Mercurio by Lorenzo Mercurio - Laurentius is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at a1.l3-images.myspacecdn.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://laurentius.ilcannocchiale.it.

Licenza Creative Commons
BLOG - http://laurentius.ilcannocchiale.it by Lorenzo Mercurio is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at laurentius.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://laurentius.ilcannocchiale.it
TUTTE LE OPERE SCRITTE DI QUESTO BLOG SONO SOTTO LICENZA CREATIVE COMMONS; GLI ARTICOLI QUI PRESENTI COPIATI IN ALTRI LUOGHI DEVONO RIPORTARE LA FONTE ED E' VIETATA LA LORO REVISIONE, MANOMISSIONE O UTILIZZO A SCOPO DI LUCRO

 

Biografia

Laureato in Antropologia Culturale ed Etnologia specialistica, ha collaborato con diverse associazioni nei campi del turismo (e in particolar modo del turismo accessibile), delle attività sociali legate all’insegnamento (all’interno di un progetto comunale relativo alla legge 285/97) e della programmazione e organizzazione di attività culturali.

Ha aderito al programma di incontri organizzato dalla Fondazione Ignazio Buttitta e dall’Officina di Studi Medievali di Palermo sull’argomento Santi, santuari e pellegrinaggi, partecipando anche ai tre giorni di seminari programmati tra l’agosto e il settembre 2011 preso San Giuseppe Jato e San Cipirello.

Si interessa allo studio di simboli legati all’identità siciliana (quali il triskelés, i vessilli o le bandiere storiche) ma anche ai processi culturali e comunicativi che si sviluppano all’interno della società contemporanea.

Ha partecipato, con l'associazione ItiMed, alla raccolta di documentazioni e informazioni tramite sopralluoghi circa il censimento di alcuni dei santuari cristiani presenti sul territorio siciliano.

Autore di libri e racconti di narrativa. Ha partecipato all'edizione 2015 del Premio Letterario La Giara indetto dalla Rai.

Autore di presentazioni di testi di narrativa per la casa editrice Momenti.

Ha svolto mansioni di grafico pubblicitario presso la ditta Lo Bono Pubblicità & Comuncazione di Termini Imerese e presso la Tipografia dell'Università di Palermo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CERCA